imagesCONSULENZE ON-LINE

HELP DESK

RISERVATO UTENTI GOLD & SILVER

Professional Team

IL CODICE lidraulico secondo noi

ETICO

LA REGOLE DI
UN INSTALLATORE
PROFESSIONAL TEAM

Bollini Installatore certificato videoCERCHI

L' IDRAULICO?

TROVA L'INSTALLATORE
IDRAULICO QUALIFICATO
SUL TUO TERRITORIO

RICHIEDI UNAcontatti

CONSULENZA

VALUTA SENZA IMPEGNO
LA SOLUZIONE IMPIANTISTICA
PROFESSIONAL TEAM

impiantigas normauni

 

Se ne parlava ormai da parecchi mesi, ma, alla fine, il momento tanto atteso è arrivato: dal 1 dicembre scorso è disponibile la nuova norma UNI 7129:2015, che va a sostituire il documento pubblicato nel 2008. Le novità che si possono individuare all’interno del nuovo testo sono molte e si sono rese necessarie a fronte dei nuovi scenari aperti dalle normative comunitarie recentemente entrate in vigore e delle nuove prospettive economiche.


Infatti, con l’entrata in vigore del Regolamento “Eco-design” 813/2013, la conseguente e progressiva sostituzione di generatori esistenti con quelli a condensazione e la prospettiva di una sempre maggiore integrazione di sistemi energetici che sfruttino le fonti rinnovabili (Direttiva RES + EPBD + incentivi), si è decisamente reso necessario aggiornare le linee guida seguite da migliaia di installatori ed ingegneri.


Vediamo quindi subito quali sono le modifiche più importanti.


Per quanto riguarda la parte 1, dedicata all’impianto interno, le novità riguardano principalmente i materiali utilizzabili per la realizzazione delle tubazioni e delle giunzioni, tra cui ora rientrano anche giunti a pressare, sistemi multistrato e sistemi PLT-CCST. Vengono inoltre inserite nuove modalità di installazione in "asole tecniche ad uso promiscuo " ed in manufatti orizzontali o verticali nei quali possono essere alloggiati anche altri servizi. Sono infine inserite indicazioni più precise per l’identificazione delle "zone contatore" (PdR) di pertinenza dell'impresa distributrice e di pertinenza dell'utilizzatore finale.


Nella parte 2, dedicata alle modalità di installazione degli apparecchi di utilizzazione ed alla ventilazione ed aerazione, sono stati modificati i punti relativi ai locali di installazione non presidiati (come soffitte, sottotetti, locali tecnici, etc.,) che dovranno essere dotati di sistemi permanenti di aerazione. Grande attenzione è poi stata dedicata alle caratteristiche dei locali in cui sono posizionati apparecchi a GPL, argomento cui sono state dedicate diverse immagini, volte ad illustrare tutte le casistiche più comuni. Vi sono infine diverse modifiche che riguardano l’installazione degli apparecchi di tipo B e gli apparecchi alimentati a GPL.


I cambiamenti maggiori sono però individuabili nella sezione dedicata ai sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione. Nella parte 3 viene infatti inserita la possibilità di evacuare i prodotti della combustione attraverso canne collettive in pressione positiva, a patto, chiaramente, di rispettare precise prescrizioni di sicurezza. Si tratta di una “concessione” dovuta all’introduzione delle direttive comunitarie di Ecodesign, che dal 26 settembre scorso non permettono più l’immissione in commercio di caldaie non a condensazione (a parte le caldaie realizzate appositamente per le CCR). Altre novità riguardano inoltre i criteri per l’utilizzo «in sicurezza» dell’asola tecnica asservita ad un sistema per intubamento in presenza di tubazioni dell’acqua e di altri fluidi non combustibili (es.: acqua glicolata).


Non vi sono modifiche di rilievo alla quarta parte della norma, ma la nuova edizione del documento si arricchisce di una sezione: la parte 5, dedicata all’installazione degli apparecchi a condensazione ad allo scarico delle condense, che sostituisce e modifica i contenuti della norma UNI 11071. L’inserimento di questi contenuti nella UNI 7129 darà modo di avere un unico riferimento normativo per gli impianti domestici alimentati a gas, rendendo sicuramente più facile la consultazione.


Una nuova edizione che si arricchisce di importanti contenuti che presto ci abitueremo a conoscere e a cui Professional Team dedicherà diversi approfondimenti nel prossimo futuro.

 

Ing. Alfero Daniele
Professional Team
Collaboratore tecnico

        SEGUICI SU

facebookyouTube

CLICCA SULLE ICONE PER CONSULTARE LE NEWS IN ARCHIVIO

rinnovabilinormativeil-paesescrivania